PopHistory e l’emergenza umanitaria in Ucraina

#popevents | 0 commenti

In un momento così carico di angosce causate dalla terribile emergenza umanitaria che sta affrontando il popolo ucraino sotto il brutale attacco militare da parte della Federazione Russa, la nostra associazione sente ancora una volta il forte richiamo del proprio ruolo di costruttori di pace, ponti e storia. Siamo convinti che anche in questo caso ognuno possa fare la sua parte e, con i nostri piccoli mezzi, vogliamo contribuire a rafforzare la rete di solidarietà che in queste ore si sta organizzando.

Oltre ad aderire ai tanti appelli delle organizzazione storiche a noi più vicine, come quello della SISSCO (https://www.sissco.it/articoli/comunicato-sissco-sullinvasione-dellucraina/) e quello dell’Istituto Nazionale Ferruccio Parri (https://www.reteparri.it/comunicati/comunicato-sulla-guerra-ucraina-7978/).

Interpretiamo le indicazioni valoriali contenute nella nostra carta statutaria riflettendo sulla complessità, ma anche sulle organizzazioni che in questi giorni necessitano di un particolare sostegno e che possono fungere da veicolo di intenti e obiettivi comuni.

Dopo aver compiuto un nostro piccolo gesto, una goccia in un mare inquieto, che ci auguriamo possa aiutare ad affrontare la sfida del nostro presente, desideriamo far conoscere a chi ci segue quanto è possibile fare, anche dalla propria casa.

Grazie ai nostri canali di comunicazione vogliamo condividere l’elenco raccolto dai nostri soci, invitando ognuno di voi a una riflessione e, secondo le proprie possibilità, a contribuire con un piccolo ma significativo gesto di solidarietà. Non si tratta di certo di un elenco esauriente, che, per forza di cose, non include la totalità delle cause benefiche ad ora esistenti.

Croce Rossa Italiana:
https://cri.it/emergenzaucraina/

Unicef Italia:
https://www.unicef.it/emergenze/ucraina/

Agenzia ONU per i Rifugiati per l’Italia (UNHCR)
https://www.unhcr.org/it/cosa-facciamo/emergenze/ucraina/

L’elenco è certamente parziale, ma siamo disponibili a integrarlo con aggiunte e segnalazioni. Arricchiamo ancora una volta il senso del nostro stare insieme scrivendo a tante mani una pagina nuova, che si compone delle parole e dei gesti di tutti!

Non ci fermiamo!

I soci: Alda, Andrea, Chiara, Edoardo, Eleonora, Elisa, Ermanno, Fabrizio, Federico, Francesco B, Francesco Ma, Francesco Mi, Gabriele, Giorgio, Giovanni, Giulia, Iara, Igor, Lorenzo, Marta, Matteo, Raphael, Riccardo, Silvia e Tiziano.