#popidentity

Emanuele Campanini

Emanuele Campanini

Un subacqueo può avere a che fare con la storia? La risposta è sempre dipende, ma nel mio caso non ci si deve lasciar trasportare da idee di affascinanti avventure.

Mi sono diplomato al liceo scientifico Salvador Allende a Milano nel 2004 e mi sono iscritto in università a matematica. Ammetto che, già all’epoca, la scelta non fu dettata dall’amore per la materia, ma solo da una pragmatica visione legata ai futuri sbocchi lavorativi.

Mi sono laureato in matematica triennale alla statale di Milano nel 2008 e mi sono messo subito a cercare lavoro per trovare al più presto la mia indipendenza. A 23 anni ho iniziato a lavorare come ingegnere dell’automazione in un’azienda del settore Oil and Gas. Dopo 2 anni, nel 2010, ho dato una svolta alla mia vita: sono andato a vivere da solo e, annoiato dal lavoro d’ufficio, mi sono dedicato a una mia grande passione, la subacquea. Sono istruttore subacqueo e formatore di istruttori NADD – agenzia didattica tutta italiana – e mi sono specializzato nell’insegnamento e accompagnamento in acqua rivolto a persone con disabilità, collaborando con HSA – Handicapped Scuba Association.

In ambito subacqueo, oltre ad aver lavorato nei centri immersione per diversi anni, collaboro con NADD per la stesura di testi e manuali subacquei, standard e procedure per insegnare a tutti ad andare sott’acqua in sicurezza.

E in tutto questo, la storia? Il passato ha sempre suscitato in me grande fascino e, forse, anche un po’ di nostalgia. Credo inoltre che le radici di una persona, di un popolo o di una nazione, debbano essere ricordate e trasmesse e che la conoscenza del passato debba essere la solida base per lo sviluppo di un futuro migliore.

Con questa consapevolezza mi affaccio a una nuova avventura, con la speranza di dare a PopHistory, a me e agli altri, nuovi stimoli per raccontare la storia e diffondere un sapere che, troppo spesso al giorno d’oggi, è trascurato a favore di uno sguardo solo al futuro, dimenticandoci del percorso fatto per arrivare al presente.